giovedì 28 maggio 2009

Cronaca della giornata

Parto da un posto impronunciabile con destinazione Stoccolma alle 7. La moto comtinua a fare un casino infernale e ormai sono certo che sia la primaria troppo lenta. Dopo una cinquantina di km fatti al piccolo trotto (70-80kmh) mi fermo ad una stazione di servizio, dove la Divina Provvidenza mi si palesa in forma di 4 energici tedesconi con cui, tra una chiacchiera e l'altra, decidiamo di controllare la mia primaria e... niente: bella tesa al punto giusto. Tutti e 5 guardiamo la mia moto come si guarda un animale tirato sotto in autostrada che esala gli ultimi respiri e poi ripartiamo tutti alla volta di Stoccolma, io col mio passo e loro che vanno spediti.  Durante il tragitto la moto va a singhiozzo. Ho tutto il tempo per scendere a patti col Padreterno e tra un segno e l'altro (tipo: "faccio cosi', se sei d'accordo fai smettere di piovere cosi' capisco?" Oppure "faccio cosa', se ti va bene fai scendere il vento a meno di 500kmh, grazie?") io e Lui conveniamo di arrivare fino a Stoccolma e se sistemo il guasto faccio dietro-front.
Arrivo a Stoccolma, rintraccio il dealer hd e chi ti trovo davanti? I 4 teutonici che mi esortano a far riparare la moto. Entro nell'officina confuso: troppe coincidenze. Parlo coi meccanici. Spiego il problema e le mie conclusioni errate. Diagnosi: frizione andata. I gasket si sono disallineati e deformati. L'attrito che ne deriva genera il rumore e l'andatura a sbalzi. Mi danno una sistemata alla meno peggio senza chiedere un soldo e io sono gia' pronto ad onorare il patto col Padreterno quando il meccanico mi dice che non puo' sostituire la frizione e che la cosa più sensata e' andare in Finlandia, tanto al SR sicuro la trovo una frizione nuova.
Cedo, perche' mi sembra che anche qui ci sia dietro un Volere Superiore e, manco a farlo apposta appena dico ok smette di piovere ed esce il primo vero sole da 3 giorni.
Morale: non so ancora se posso dire di aver trovato la fede, ma di sicuro il viaggio in Finlandia, una frizione andata e tanta pioggia mi hanno fatto la pace con Dio.

3 commenti:

roberta ha detto...

Vai Loretoni siamo tutti con te. Ti seguiamo tutti i giorni. Ci è sorto un dubbio: ma la moto l'hai fatta controllare prima di partire? Andrea e Roberta

Aurelio ha detto...

Prima di partire dovevi portare la moto a fare un controllo serio.
Bacioni da papà

Flavia ha detto...

Povero Filippo! Oltre l'inganno (la moto che fa i capricci), le beffe ....
Ti conosco poco ma direi che SICURAMENTE la moto l'hai fatta controllare prima di partire, vero?

Io continuo a provare una certa sana invidia per questa tua esperienza, nonostante i contrattempi,

Vai Filippo!
Flavia